Lo psicologo risponde. “Problemi di coppia!

Domanda
G. 49 anni
Salve Dottore, vengo subito al dunque: da tre anni ho una relazione con una donna di 48, sposata, ma separata di fatto dal marito, con il quale non ha più rapporti da circa 15 anni. Come le dicevo, sono oramai tre anni che frequento questa donna e lei, pur dicendo di amarmi molto, nel comportamento si dimostra poco affettuosa. Tra l’altro spesso mi dice che assomiglio a suo padre.
Dal punto di vista sessuale c’è una buona intesa, infatti, entrambi proviamo un grande piacere durante il rapporto. Purtroppo lei non prende mai l’iniziativa, sembra inerte. Inoltre, si dichiara assolutamente monogama, anche se mi cerca molto raramente. Io non ci capisco niente. So che le ho detto molto poco, ma forse è sufficiente perché lei possa trarne delle deduzioni. Grazie.

 

 

Risposta
Gentile G. si può dedurre che lei non è totalmente soddisfatto di questa relazione. Si è mai posto la domanda: che cosa cerco realmente da questa relazione? Lei afferma che sessualmente c’è una buona intesa, ma descrive la sua partner come inerte, priva di iniziativa e poco affettuosa nei suoi riguardi. Da quello che ha scritto, mi sembra di capire che lei è stanco di avere solo rapporti sessuali e che vorrebbe avere accanto a sé una donna completa nella sfera sessuale come in quella affettiva. L’unico consiglio che mi viene da darle, adesso, è quello di provare a fare chiarezza, dentro di sé, su quello che realmente cerca, desidera, in un rapporto di coppia e naturalmente provare a parlare con la sua compagna di queste sue esigenze, necessità.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *