Impara a delegare per essere un vero leader

Delegare è una qualità fondamentale per un manager di successo. Uno degli errori che più spesso i capi commettono, infatti, è quello di voler fare tutto da soli e di accollarsi mille impegni che, poi, faticano a mantenere o a svolgere con sufficienti energie. Anche qualora si riuscisse davvero a districarsi fra mille compiti e incombenze, a lungo termine questo comportamento porterebbe a sfinimento, stanchezza eccessiva, stress e irritabilità.

Impara a delegare per essere un vero leader

Per puntare al successo, dunque, è essenziale saper delegare. Per farlo correttamente, segui questi consigli:

  • Impara a fidarti degli altri: è importante scegliere persone competenti e responsabili. Tuttavia, spesso chi fatica a delegare tende a mettere in dubbio le capacità dei suoi colleghi perché, di fatto, non riesce realmente a fidarsi di loro. Ricorda però che, anche se magari senti di essere il più bravo a fare qualcosa, tutti hanno la possibilità di imparare e diventare altrettanto in gamba. Cerca perciò di concentrarti solo su ciò che è prioritario e urgente e dai agli altri l’opportunità di cimentarsi nelle attività meno delicate.

  • Trova il tempo per insegnare e formare: delegare ti permetterà di risparmiare molto tempo, ma prima devi investirne un po’. È bene, infatti, dare le giuste istruzioni ai tuoi colleghi affinché possano diventare via via sempre più autonomi e sostituirti in quelle incombenze che vuoi affidare loro: solo dando un’adeguata formazione potrai pretendere in cambio un servizio altrettanto efficiente. Infine, ricorda che ogni fatica merita una ricompensa: sii esigente, ma anche disponibile a lodare chi svolge bene il suo lavoro per conquistarti fiducia e rispetto.

  • Organizza le attività da delegare in base agli obiettivi del tuo team: distribuisci gli incarichi sulla base delle competenze dei tuoi sottoposti, ma anche delle potenzialità e delle ambizioni personali. Sfrutta le consegne che stai affidando come un’occasione per portare i tuoi colleghi a imparare nuove abilità e a crescere professionalmente.
  • Sii aperto a nuove idee: a volte si crede di far meglio rispetto ad altri solo perché si ha una visione rigida e inflessibile sul metodo da seguire. Se un tuo collega ha svolto il compito che gli hai affidato in modo diverso da come te l’eri aspettato, aspetta prima di criticarlo in modo precipitoso e valuta se il suo operato non possa avere dei lati positivi. Talvolta, delegando è possibile scoprire nuove soluzioni od ottenere nuovi spunti per svolgere ancora meglio ciò che si credeva di far già bene.
  • Monitora l’andamento del lavoro: sii vigile su ciò che fanno i tuoi colleghi per assicurarti che si stiano effettivamente impegnando, ma evita di essere troppo controllante per non metterli a disagio. L’ideale è visionare l’operato di tanto in tanto, dando feedback, sia positivi che negativi, sulla procedura, rendendosi disponibili ad eventuali dubbi o richieste di aiuto.

  • Ringrazia: non dare per scontato ciò che i tuoi colleghi stanno facendo per te! È loro dovere, certo, ma essere riconoscente nei loro confronti darà valore e rispetto al loro lavoro, li farà sentire apprezzati e li motiverà ad impegnarsi ancora di più. Inoltre, ringraziarli aiuterà probabilmente anche te a cogliere maggiormente quegli elementi che ti possono rendere felice e soddisfatto, che magari altrimenti avresti dato per scontati.

m

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *