Il metodo gottman nella terapia di coppia

La crisi di coppia non è mai determinata da un solo evento, questo Federica lo sa bene. Ormai, lei e il suo compagno Enrico conducono due vite parallele.

Si sono conosciuti ad una cena con amici in comune e, appena si sono guardati negli occhi, hanno capito di essere fatti l’uno per l’altra. Il loro è stato un vero e proprio colpo di fulmine.
Da quel momento sono diventati inseparabili, tanto che dopo pochi anni di relazione è arrivato l’anello con la fatidica domanda: “Mi vuoi sposare?”.

I problemi, però, sono nati quando i due sono andati a convivere, al punto che Federica non è più sicura di volerlo sposare.
Da una parte lei non sopporta il disordine lasciato in casa da Enrico. Dopo una giornata passata al lavoro vorrebbe che il suo compagno la aiutasse a fare da mangiare o perlomeno che durante la giornata, mentre è a casa si dedicasse alle pulizie.
D’altra parte lui non si sente capito e ha la sensazione di essere criticato eccessivamente dalla sua fidanzata. Non sopporta il fatto che lei non si faccia più bella per lui, al punto che non l’ha più portata fuori a cena e quando torna dal lavoro va direttamente al bar con gli amici.

Entrambi non sono sicuri di conoscere il partner bene come pensavano, poiché litigano in continuazione senza mai trovare una soluzione.
Spesso si fermano a pensare e si chiedono “Ma come siamo arrivati a tutto questo?”
Tuttavia, essendo ancora innamorati l’uno dell’altra decidono di iniziare insieme un percorso di terapia di coppia che possa aiutarli a comunicare meglio e a risolvere i conflitti in maniera efficace.

Sono proprio questi gli obiettivi del Metodo Gottman. Quest’ultimo si fonda su una similitudine, che paragona il percorso terapeutico ad un’abitazione. Ogni parte della casa corrisponde ad un tassello fondamentale per la ricostruzione del rapporto di coppia.

Ecco le 9 fondamenta per ri-costruire una relazione sana e soddisfacente:

1. Conoscere il mondo interiore del partner, ad esempio i valori in cui crede, le cose che lo mettono a disagio o lo fanno sentire stressato

2. Mostrare affetto e rispetto con parole e gesti

3. Manifestare interesse con piccoli gesti quotidiani, anche un semplice bigliettino lasciato sul tavolo prima di andare al lavoro potrebbe migliorare la giornata del vostro partner

4. Risolvere il conflitto in maniera positiva, creando un dialogo costruttivo e accettando gli errori del partner, mettendo in luce anche i comportamenti positivi avuti in passato

5. Riuscire a comunicare le proprie difficoltà e prestare attenzione ai consigli del partner, cercando un compromesso tra le vostre opinioni, quando sono divergenti

6. Sostenere il partner nella realizzazione dei propri sogni

7. Sapere comunicare i propri progetti di vita e confrontarli con quelli del partner trovando i punti in comune

8. Mettere impegno nella relazione, nella convinzione che nel bene e nel male il percorso procederà attraverso la lealtà e la fedeltà

9. Avere fiducia nel partner

All’inizio del percorso la coppia dovrà mettere a fuoco i punti di forza e debolezza della loro casa metaforica, in modo da poter lavorare sui secondi per potenziarli.

In sintesi, questo metodo permette di analizzare a fondo le esperienze relazionali per migliorarle e fornire dei consigli per mantenerle nel lungo termine.

 

il metodo gottman nella terapia di coppia

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *